Calcio- Cassino in D, si lavora in sordina all’adeguamento delle strutture. Di Mambro: “Fiducioso, presto novità”

Il ritorno del Cassino in “Serie D” porta in dote onori ma anche oneri.
Carmine Di Mambro

CASSINO. A livello logistico l’aspetto più rilevante è sicuramente quello dell’adeguamento degli impianti sportivi. E non solo per il calcio a dire il vero. Lo sa bene il neo delegato allo sport del comune di Cassino, Carmine Di Mambro, anch’egli presente al saluto della squadra di ieri sera che, intercettato da noi di Cassino Informa, non ha nascosto che ci saranno importanti novità a breve per quel concerne gli impianti sportivi della città: «Andiamo coi piedi piombo con le promesse- afferma Di Mambro- però già nelle settimane passate ci sono stati degli incontri che fanno ben sperare per l’adeguamento degli impianti sportivi che permetteranno a Cassino ed al Cassino di presentarsi con quanto di adeguato alla categoria. Ma nel dettaglio non posso scendere, se parleremo quando ci sarà l’ufficialità. Le novità non riguarderanno solo il “Salveti”».

Non si sbilancia il delegato allo sport che fa capire tra le righe che le trattative non sono in fase embrionale, tutt’altro.

Voci di corridoio parlano sia di un intervento massiccio sia sullo stadio con la rizollatura del manto erboso ed altri interventi.

Chi va come un treno è il presidente del Cassino Nicandro Rossi che annuncia già l’immediata partenza dei lavori per il 2 maggio inerenti al Campo 2, il Manfredo Facchini, il quale il numero 1 cassinate annuncia che sarà rifatto in sintetico.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi