Calcio, il Cassino in casa è un’altra musica. Lombardi manda il tilt la difesa ospite

CASSINO. Al Salveti è tutta un’altra musica. Quasi i biancazzurri traessero energie dalle grige mura del vecchio stadio che una volta veniva chiamato dei “ventimila” solo perchè l’originale progetto che prevedeva un anello mai realizzato era capace di contenere così tanti spettatori.

Fino a qualche ora fa ce n’erano 500 ad assistere alla partita, tutti di casa, con ancora negli occhi la brutta gara di Arce ma ben felici di ritrovare una squadra che possa dirsi tale. Ben messa in campo, buone geometrie, giovani gagliardi. Determinanti. Diciamo che sono stati loro i protagonisti veri di questo successo. Lombardi, classe ’99 che ha segnato il gol della vittoria. Ma pure Carlini, scatenato nel primo tempo: un vero treno sulla sua fascia. Darboe ormai non fa più notizia ed è sempre fra i migliori in campo. Castellucci addirittura  per riequilibrare la squadra a seguito del forfait di Monaco di Monaco ne ha schierato uno in più rispetto ai 4 rituali che impone il immaginekihgbljjbvbhjkregolamento. Ed ha avuto coraggio il tecnico cassinate, quando con la squadra che non riusciva a sbloccare ha mischiato le carte ed  ha tirato fuori il quotato Corrado per mettere dentro il folletto Lombardi. Come si fa a dire che la vittoria non sia farina del suo sacco? Mettendo da parte i giovani ci piace sottolineare la grande prestazione di Ruggieri. Bravo non solo a difendere. Enciclopedico e fuori categoria un suo lancio di 35-40 metri col contagiri con fine corsa sui piedi di Carlini smarcato sulla fascia.

Queste le pagelle.

Della Pietra 6: non ha dovuto produrre parate importanti ma è stato sempre molto presente. Merita il minimo sindacare.

Di Vito 7: è sempre in prima fila quando sia quando il Cassino attacca sia quando si difende. Non a caso mister Castellucci gli ha incollato sulle spalle la maglia numero 2 e guai a chi gli e la tocca.

Santilli 7: preciso, puntuale, efficace. Sulla sua fascia ha beneficato della vena olimpionica di Carlini.

Partipilo 7: è la bella copia di quello visto in casa lo scorso anno. Fa gioco e recupera. Si permette qualche pausa ma è fisiologica.

Ruggieri 7.5: ci siamo già espressi sopra. E’ un valore aggiunto importantissimo. Il miglior acquisto del Cassino.

Mercurio 6.5: lavoro di ordinaria amministrazione per lui. Ha contenuto e svolto pari pari il suo compito.

Corrado 6: il Cassino lo aspetta. E’ in miglioramento rispetto a quello visto ad Arce ma non ancora all’altezza della sua fama di castigatore.

Darboe 7: è uno degli insostituibili. Pure se non fosse un under difficilmente finirebbe fuori dall’undici titolare. Buono il passo. Grandi i recuperi. Si propone pure in attacco. Cosa deve fare di piu?

Giglio 6: una sufficienza di fiducia. Troppo nervoso stamattina. In area è uno spauracchio per gli avversari che gli raddoppiano sistematicamente la marcatura.

Carlini 7.5: dirompente nel primo tempo. Una spina al fianco alla difesa pometina che non riesce a fermarlo se non con le cattive. Reclama un rigore che riteniamo sacrosanto. Forse non aveva i novanta minuti nelle gambe e Castellucci lo toglie dopo pochi minuti del secondo tempo.

Picozzi 6  dal 6′ st: ha una grande occasione ma non la sfrutta. Ma è un altro dei giovani virtuosi del Cassino che sicuramente si farà strada.

Visone 6 dal 15′ st: Castellucci lo spedisce in campo per aumentare la qualità del centrocampo e per preparare l’ingresso di Lombardi che decide la partita.  Si vede che ha i numeri ed è un lusso tenerlo in panchina.

Lombardi 7.5: è il più giovane di tutti. Castellucci decide di mandarlo in campo per dare velocità alle giocate offensive. E il baby interpreta alla lettera le indicazioni del “capo” e manda in tilt la difesa pometina.

Il Pomezia è piaciuto per organizzazione di squadra. Sembrava spavaldo con due punte e centrocampisti in appoggio. Poi ha arretrato un attaccante ma ugualmente a centrocampo ha sofferto la maggior vena dei cassinati. Sarebbero stati dolori per il Cassino se avesse fruttato un’occasionissima sullo zero a zero.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi