Calcio – Arbitri, sezione di Cassino sugli scudi: arrivano due promozioni in “Serie D”

di Sergio Franchitto

Inizia una nuova stagione calcistica anche per gli Arbitri e soprattutto per quelli della Sezione di Cassino hanno chiuso la scorsa annata celebrando le promozioni di due associati nella categoria nazionale di Serie D.

CASSINO. Stiamo parlando dell’Osservatore Arbitrale Benedetto Ruscito e dell’Assistente Arbitrale Pasquale Picillo che saranno agli “ordini” di Matteo Trefoloni confermato designatore nella categoria dove milita anche il Cassino Calcio. Come dicevamo due promozioni importanti e differenti tra loro per diversi aspetti: Benedetto Ruscito riesce a strappare il biglietto per la quarta categoria nazionale dopo solo un anno di permanenza come osservatore interregionale dove ha visionato arbitri nelle categorie di Promozione ed Eccellenza di tutta Italia. Pasquale Picillo, invece, ha coronato il suo sogno dopo un’annata da favola trascorsa nei campionati laziali, dove è stato protagonista sulla fascia di molte gare di cartello con alto coefficiente di difficoltà. La designazione per la finale di Coppa Italia di Promozione in qualità di Assistente uno è stato solo l’ultimo gradino e forse la sua gioia più grande al termine della stagione stratosferica.

Oltre alle due promozioni ci sono importantissime conferme a livello nazionale: Tiziano Notarangelo sbandiererà per il quarto anno consecutivo in Serie C, dopo essere stato protagonista in gare di notevole impegno e prestigio come il delicato play out Cuneo – Gavorrano ma anche gare di primavera come Juventus-Inter e il Play Off Fiorentina – Torino. Una piacevole conferma è anche quella di Mario Mazzola (ex osservatore di serie C) all’interno del Settore Tecnico dell’AIA nello studio di perfezionamento e valutazione tecnica, un ruolo davvero importante e formativo che l’ha portato in giro per diverse Sezioni Italiane per spiegare le novità regolamentari o chiarire dubbi, ma anche per svolgere esami ai nuovi osservatori arbitrali.

Parlando delle squadre del nostro territorio possiamo vedere che la Serie A, che annovera fra le sue fila il ritorno del Frosinone, è rimasta invariata nei suoi vertici arbitrali con Rizzoli al comando e Gabriele Gava e Andrea Stefani al suo fianco. Due i promossi dalla Serie B Daniele Chiffi di Padova e Federico La Penna di Roma 1.

Entrambi questi arbitri hanno diretto i Leoni nelle Finali Play off: il Veneto nella gara di andata a Palermo e il Romano nel emozionante gara di ritorno. Coloro che invece non potranno più fischiare in Serie A sono Claudio Gavilucci di Latina e i mostri sacri Paolo Tagliavento di Terni (ingaggiato come dirigente dalla Ternana Calcio) e Antonio Damato di Barletta che si impegnerà a far crescere gli arbitri della Serie C regalando loro tutta la sua esperienza data dal campo.

In Serie D come detto riconfermato il designatore Matteo Trefoloni di Siena che vede nuovi ingressi nella sua squadra che conta 12 collaboratori: Andrea Crispo di Genova, Michele Di Ciommo di Venosa, Francesco Paolo Saia di Ragusa, e Riccardo Tozzi di Ostia quest’ultimo fino alla scorsa stagione vice presidente del CRA Lazio con il compito di “allenare” gli arbitri laziali di Promozione ed Eccellenza.

Al CRA Lazio confermato Presidente Luca Palanca di Roma 1 che ha dovuto però nominare un nuovo vice presidente e la scelta è caduta su Giulio Dobosz di Roma 2, assistente di Serie A che ha dovuto lasciare la massima categoria nazionale al fine della scorsa stagione sportiva per limiti di permanenza (ben 10 anni!). Con la sua grande esperienza saprà dare le giuste direttive e le giuste motivazioni ai giovani fischietti regionali. Gli assistenti invece saranno guidati ancora una volta dai confermati Luigi Galiano di Roma 2 e Fabrizio D’Agostini di Frosinone in un ruolo sempre più difficile ed impegnativo dove la figura dei collaboratori di linea sta diventando importante, in alcune circostanze anche più dell’arbitro già a livello regionale. Per la Prima categoria Daniele Martinelli di Roma 2 anche lui da poco dismesso dalla Serie B e Ivan Magnani di Frosinone l’anno scorso designatori degli arbitri di Seconda Categoria. Proprio questa Categoria vede confermato il designatore Stefano Mattera di Roma 1 che avrà a suo fianco Domenico Trombetta di Roma 2. Ma il CRA Lazio per la prima volta nella storia avrà un rappresentante anche della Sezione di Cassino: Antonio Carcione (che nella sua carriera è stato sia arbitro che osservatore in Serie D) è stato Nominato dal Presidente del CRA Luca Palanca come componente Coordinatore OTP/OTR, un ruolo impegnativo e di grande responsabilità.

Tornando alla massima categoria calcistica nazionale è stato presentato uno studio sulla prima stagione che ha avuto l’ausilio del VAR: su 397 incontri sono state controllate 5,1 situazioni a partita, di cui 538 rigori, 407 rossi, 1060 gol. 117 sono state le decisioni arbitrali cambiate, in media 1 ogni 3,29 partite (59 rigori,16 rossi, 42 gol). La percentuale di errori arbitrali si è abbassata dal 5,78% delle stagioni precedenti allo 0,89% di questa stagione.

È diminuito anche il tempo medio per arrivare a una decisone al VAR, infatti nelle prime 3 giornate si impiegava un minuto e 22 secondi, mentre la media finale si è assestata invece a 31 secondi, con notevole diminuzione dei minuti di recupero.

Il tempo effettivo di gioco rispetto alla stagione precedente è aumentato di 43 secondi ed i cartellini hanno avuto una decisa diminuzione: i gialli totali rispetto alla stagione precedente sono scesi del 12,3%, mentre sono calati del 7.1% i rossi.

Condividi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi