Basta una mail per provare il tradimento

Con una recente sentenza, la Cassazione si è confrontata con la questione dell’intollerabilità della convivenza tra gli ex coniugi e, più precisamente, con gli elementi che permettono di imputarla al marito o alla moglie.

I giudici hanno in particolare ritenuto sufficiente a dimostrare il tradimento e la “colpa” della separazione anche un semplice scambio di e-mail di un coniuge con l’amante.

Artattoo Cassino

Nel caso di specie, il marito aveva riferito a un’altra donna che aveva intenzione di allontanarsi dalla moglie per sue ragioni personali e, per la Corte di cassazione, tale circostanza deve reputarsi idonea a dimostrare che l’intollerabilità della convivenza tra i coniugi doveva essere riferita alla relazione extraconiugale del marito.

Approfondisci

Condividi...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi