Basket – Cassino KO con Chieti. Manzari: “Non sono soddisfatto”

È stato un galoppo di quelli da dimenticare, quello andato in scena al Palatricalle di Chieti tra la Virtus Cassino e la nuova compagine militante nel campionato di Serie B del Chieti basket.

CASSINO. Una Virtus non brillante che ha lasciato due dei quattro quarti di gara ai padroni di casa che alla fine del match si sono imposti per 85 a 82 nei confronti dei benedettini con la “V” sul petto.
Per i padroni di casa invece lo scrimmage ha rappresentato una valida conferma di quanto buona sia la compagine messa su nel capoluogo abruzzese e che sicuramente ben si comporterà nel prossimo campionato di Serie B.
Parte forte la compagine di coach Luca Vettese, però ben presto gli uomini di Sorgentone riescono a prendere le misure agli ospiti, il primo quarto si chiude in quasi equilibrio ma con i cassinati avanti di quattro lunghezze 23 a 19. Nelle fila di Chieti si mette in luce un ottimo Gueye.
La guardia ala teatina  realizzerà infatti alla fine dell’incontro ben 23 punti, quasi tutti da oltre l’arco dei 6 metri e 75 cm. Per i padroni di casa buone notizie in termini di punteggio individuale anche per i vari Di Carmine e Gialloreto.
Sotto le pance comincia la battaglia sportiva tra il teatino Ponziani ed il cassinate Bagnoli. Il primo sarà autore di ben 16 punti ed una serie di rimbalzi che mettono in difficoltà il dirimpettaio, il pivot rossoblù risponderà con 13 punti e 4 rimbalzi ma con una prova figlia di scarsa brillantezza atletica dovuta ad un fastidioso contrattempo fisico che lo ha tenuto fermo per un lungo periodo nel corso di questo periodo di preparazione. Il secondo quarto di gioco si chiude in perfetta parità. 22-22.
Artattoo Cassino
Guye è una spina nel fianco della Virtus che argina con difficoltà i suoi tentativi dall’arco ma in generale degli abruzzesi in evidente serata di grazia.
Il quarto però si era aperto con un parziale favorevole agli ospiti che al sesto minuto di gioco conducevano per 12 a 2. In quattro minuti però il parziale di 20 a 10 a favore dei padroni di casa che impattavano prima della sirena dei 20′ di gioco.
Al rientro dalla pausa lunga una frazione di gioco strana che termina con i teatini in completo controllo della gara. Gli uomini di Sorgentone raggiungono anche il +10 nel corso dell’ultima frazione di gioco, poi le rotazioni ed un Pepper in buona serata permettono ai viaggianti di chiudere con sole tre lunghezze di svantaggio. Cassino sotto di una lunghezza all’inizio dell’ultima frazione di gioco. Chieti si aggiudica la frazione per 22 a 17.
Nella quarta ed ultima frazione di gioco è il solo Jackson a mantenere in linea di galleggiamento la compagine cassinate. Si chiude con due liberi della staffa a  due secondi dalla fine di Sigismondi.
Cassino cede a Chieti che si erge a grande protagonista di serata avendo sconfitto una compagine di serie superiore. “Non è stata una serata convincente- le parole del DS dei virtussini cassinati Leonardo Manzari- questa è la logica che sottende questi incontri. Da queste partite dobbiamo imparare molto e soprattutto costruire il nostro futuro”.
Prossimo appuntamento venerdì e sabato prossimo allorquando i cassinati saranno impegnati a Cecina in un torneo a 4 compagini .
Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi