Basket A2. La Virtus Cassino riabbraccia Bagnoli: è la prima conferma

Primo tassello messo a segno dalla Virtus Cassino, che si assicura per la terza stagione consecutiva, le prestazioni sportive del lungo toscano Simone Bagnoli, un’autentica e propria icona ormai delle “V” rossoblù.

CASSINO. Forza, talento e genialità saranno ancora al servizio di coach Luca Vettese. 205 cm per 115 chilogrammi di peso, Simone occuperà il ruolo di centro nello scacchiere disegnato dal DS Leonardo Manzari per la società rappresentata dalla presidentessa Donatella
Formisano.

Roseto, Rimini, per poi approdare a Rieti, questi i primi passi di Simone nel “basket che conta”, per poi essere eletto miglior giocatore della Legadue nel 2004-05. Ancora due stagioni tra Rieti e Rimini, per poi approdare nel gennaio 2007 a Pavia, dove in pochi mesi diventa un leader dei suoi colori, con 22.7 minuti per gara, con quasi 13 punti di media e 7 rimbalzi a partita.

mr-svapo-shop-cassino

Grazie alle sue importanti prestazioni, arriva così la prestigiosa chiamata di coach Jasmin Repesa e
Simone passa così alla Virtus Roma in A1, dove però, causa un grave infortunio alla mano, non riesce ad esprimere al meglio le sue grandi doti e qualità, e dopo sei mesi allora, decide di tornare di nuovo a Pavia.

Livorno nel 2008, per poi trasferirsi di nuovo a Rieti nel 2009, dove in 24 minuti di utilizzo, colleziona la bellezza di 13.4 punti realizzati con quasi 9 rimbalzi per gara. Tra il 2010 e il 2014, veste le maglie ancora di Rieti, Scauri e Potenza, ma il vero Simone, quello oramai maturo e capace di stupire e di far rimanere a bocca aperta i suoi tifosi, esce fuori nella stagione 2014-15 dove con la maglia di Scauri in serie C1, mette a referto 24 ppg con quasi 17 rimbalzi catturati. “The Rock” quell’anno vincerà, inoltre, il campionato e la Coppa Italia di categoria, verrà eletto MVP del torneo anche grazie ad un suo tiro in finale contro San Severo a 2 secondi dal termine del match che varrà la vittoria per i suoi. Promozione in Serie B, e ancora Scauri nel destino del centro toscano, che nel 2015/16 trascina (19.9 ppg; 61% da 2; 12.52 rimbalzi per giornata) i suoi alla conquista delle semifinali play-off contro l’Eurobasket Roma, che nello stesso anno conquisterà l’accesso alle Final Four per la promozione in A2 in finale proprio sconfiggendo le “V” rossoblù cassinati.

Artattoo Cassino

Le ambizioni virtussine, quindi, faranno gola anche alle aspirazioni dello stesso Simone, che nella
stagione 2016-17, veste la maglia della società benedettina. 20 punti di media, nelle 27 partite in cui è stato impiegato da Luca Vettese, con il 62% da 2, il 67% ai tiri liberi, 11 rimbalzi catturati sotto le plance a partita e quasi 3 assist. Nell’annata sportiva 2017-18 viene confermato dal DS
Manzari e, nonostante una prima parte di stagione penalizzata da un infortunio al ginocchio, riesce a riprendersi brillantemente e a guidare i suoi verso la promozione in Serie A2. Quasi venti punti di media nei playoff e 16 nelle due partite delle Final-Four Promozione, fanno di lui un punto fermo da cui ripartire nella stagione 2018-19.

Numeri, quelli del “centro” rossoblù, che gli consentono inevitabilmente di essere il primo
giocatore messo sotto contratto dalla Virtus Cassino, in quella che sarà la prima storica stagione della formazione benedettina nella Serie A2 Nazionale.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi