Bando aperto per il Servizio Civile Nazionale all’Unione Cinquecittà

Volontari del Servizio Civile Nazionale in forza all’Unione Cinquecittà: lunedì 12 giugno prendono servizio i quattro ragazzi selezionati per il progetto “Abbazia di Montecassino fra passato e futuro”; mentre fino al 26 giugno 2017 sono aperti i termini per inoltrare domanda di selezione per il progetto “Proteggiamoci dai rischi” che prevede un totale di 28 volontari suddivisi nelle diverse sedi afferenti ai comuni dell’Unione Cinquecittà.

“Il fatto che abbiano accreditato l’Unione Cinquecittà per lo svolgimento di attività con i volontari del Servizio Civile Nazionale – ha commentato soddisfatto il presidente Libero Mazzaroppi – va letto come un premio nei confronti dell’Ente, poiché rende onore allo spirito di associazionismo che lo caratterizza e non di meno alla

straordinaria progettualità che l’Unione riesce a mettere in campo. E poi si tratta di una preziosa opportunità di crescita culturale e professionale per i ragazzi volontari che hanno l’occasione di formarsi, lavorando a stretto contatto con l’amministrazione pubblica”.

Riguardo al progetto “Abbazia di Montecassino fra passato e futuro”, esso nasce con lo scopo di promuovere e valorizzare le bellezze di importanza storico-culturale presenti nella nostra regione. Da

un’attenta analisi si evidenzia quanto le risorse culturali presenti nei comuni aderenti al progetto, risultino poco conosciute dalle nuove generazioni, con il conseguente rischio di perdita della memoria storica e dell’identità culturale del territorio. Il progetto vuole avviare un processo virtuoso di crescita che a partire dal settore cultura coinvolga anche la società e l’economia locale.

L’altro progetto invece, “Proteggiamoci dai rischi”, ha lo scopo di contribuire alla diffusione di una idea della protezione civile come “sistema”, con buone capacità di monitoraggio del territorio e delle possibili fonti di rischio, di previsione e di prevenzione delle calamità e di rischi ambientali. Formazione dei volontari, rilevazioni e osservazioni in determinate aree e diffusione dei dati, solo alcune delle attività previste.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi