Adotta un cane poliziotto in pensione: l’iniziativa della Polizia di Stato

di Zar

Anche per i cani della polizia arriva l’ora di andare in pensione.

CASSINO. Dopo anni di duro lavoro, o per motivi di salute, gli agenti a 4 zampe vengono rimossi dal proprio incaricoSostieni la ricerca in Neuromed: Metti la tua firma sul futuro della ricerca Sanitaria per un meritato riposo. Generalmente vengono affidati al conduttore con cui hanno condiviso gli anni di servizio, ma non sempre è possibile.

Nasce così l’idea di “Adotta un cane poliziotto”.

La Polizia di Stato inserisce le schede degli ex cani poliziotto, in modo da presentarli a coloro che sono disposti ad adottarli. L’idea è nata proprio dall’esigenza di far vivere al meglio questi ex poliziotti con il calore di una famiglia. Nella pagina l’invito dei colleghi umani “Se hai intenzione di adottarne uno e sei disposto a donargli un po’ del tuo tempo ti consigliamo di visitare ogni tanto questa pagina.”

Tutti possono adottare un ex cane poliziotto, sia i privati cittadini che le associazioni. Requisito necessario è che siano “persone con esperienza coi cani da guardia o da difesa”. Nelle schede dei cani, per rendere l’adozione il più responsabile e consapevole possibile, sono descritti anche i profili psicologici dei cani, consentendo agli “adottanti” di fare un’auto valutazione appropriata all’impegno che intendono assumersi.

Modalità per adottarli

Se aspirate a prendere con voi uno dei cani dovete compilare la Domanda di Adozione e inviarla per consegna diretta, raccomandata A.R. (o via fax (06/985623317) al Centro di Coordinamento dei Servizi Cinofili c/o Istituto per Ispettori – Via S. Barbara, 94 – 00048 Nettuno – (Roma) (PEC: centrocoordservizicinofili.rm@pecps.poliziadistato.it). Se per qualsiasi motivo ci sono ripensamenti o viene a mancare la possibilità di adottare il cane richiesto è obbligatorio compilare la “Dichiarazione di Revoca”. Dopo aver valutato le schede il Centro deciderà le assegnazioni. All’atto del ritiro il futuro padrone sosterrà un colloquio di verifica della compatibilità caratteriale con il cane e della capacità necessaria alla gestione dell’animale.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi