Cassino- Successo per il 1°Triangolare di Calcio Multietnico: integrazione tramite lo sport

Il calcio come veicolo d’integrazione.

CASSINO. Si è disputato ieri alla struttura in erba sintetica del Manfredo Facchini, il cosiddetto Campo 2, a Cassino, il Triangolare di Calcio Multietnico allo scopo di contribuire all’integrazione dei rifugiati ospiti delle cooperative del cassinate nel tessuto sociale cittadino tramite lo sport.

ArtattooUn evento promosso ed organizzato dall’associazione culturale Quis Contra Nos, associazione di riferimento degli ultras del Cassinoche ha inteso strutturare la giornata per dare il messaggio che una sana integrazione è possibile col motto “Nessuno è illegale per giocare a pallone“.

Ed a giudicare dalla riuscita dell’evento la strada è quella giusta.

Sul manto del sintetico della struttura adiacente al “Salveti” tre formazioni: MigranTeam, Partizan Cassino e gli Ultras Cassino. Una giornata ben riuscita a forti tinte di amicizia e integrazione. Tanti bambini ed un discreto pubblico hanno fatto da cornice alle squadre che “battagliavano” e se la ridevano in campo.

«Siamo soddisfatti della riuscita della giornata– fanno sapere gli organizzatori- questa è stata la prima edizione che preluderà all’organizzazione delle altre dove il coinvolgimento sarà sempre maggiore».

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *