Cassino- Evangelista: “La delega? Non c’erano più i presupposti, ma rimango a disposizione”

Dopo le dimissioni da delegato alla Manutenzione del comune di Cassino, il consigliere comunale di Cassino Franco Evangelista stamane ha spiegato le motivazioni negli studi di Radio Cassino Stereo alla trasmissione “Diritto di Parola.

CASSINO. Un gesto che ha destato anche un certo clamore e molte domande. Perché lo ha fatto?

«Non c’è un motivo politico nella mia rinuncia a questa delega, bensì solo tecnico- ha spiegato il consigliere Sostieni la ricerca in Neuromed: Metti la tua firma sul futuro della ricerca Sanitariasantangelese negli studi dell’emittente radio cassinate- sono venuti meno i presupposti della mia delega. Nulla contro il sindaco e tutta la giunta. Nel corso di questi undici mesi, nel settore della manutenzione non c’era la figura del dirigente. Oggi abbiamo un dirigente che ha delle conoscenze, sia tecniche che burocratiche, di livello. E dagli inizi di maggio abbiamo un funzionario, preparato, un dipendente del Comune di Cassino da trent’anni e che ha sempre svolto questa attività nel settore manutenzione. Una persona molto preparata, molto capace, così come lo è il dirigente dell’area tecnica. Non c’è più la necessità del consigliere delegato, perché ci sono due figure dirigenziali che possono coprire tranquillamente quello che io ho fatto in questi undici mesi, senza alcun problema».

Certo, nelle sue parole si intuisce qualche perplessità sull’organizzazione perché l’aria tecnica è troppo vasta: Ristorante Pizzeria La Cortiglia - Vallerotonda«Un’area che copre urbanistica, lavori pubblici, ambiente, manutenzione e commercio – con una sola persona che guida tutti questi settori… E’ chiaro che non si può fare tutto contemporaneamente in un giorno. Il mio ritmo di lavoro era dall’alba al tramonto, tutti i giorni, compresi i festivi, per undici mesi… Non è stata una cosa da poco». Comunque il consigliere Evangelista, ai microfoni di RadioCassinoStereo, rimane fedele alla sua scelta di campo: «Non abbandonerò questa maggioranza, sono a disposizione del sindaco se dovesse ricrearsi una situazione di difficoltà, quando noi siamo arrivati ad amministrare questa città, il settore manutenzione era completamente allo sbando. Noi non abbiamo trovato né una figura apicale, che era il dirigente, né una posizione organizzativa, che era il funzionario. Era tutto assente»- così Evangelista che si dice orgoglioso di quanto fatto.

Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *